Gente d’altri tempi a Rimini

La bellissima mostra dedicata al grande Enzo Jannacci si sposta da Milano a Rimini con l’avvicinarsi della prossima edizione del Cartoon Club. Ve ne avevo parlato già lo scorso inverno qui in questo articolo: Gente d’altri tempi.

All’interno del foyer del Teatro Galli saranno esposte fino al 31 luglio le opere ispirate alle canzoni del cantautore milanese.

Tutte le opere sono già state vendute all’asta e il ricavato sarà devoluto al mensile Scarp de’ tennis che offre opportunità di lavoro e reinserimento sociale a persone senza fissa dimora.

Durante l’inaugurazione di giovedì 30 giugno, la musica di Jannacci ha riecheggiato all’interno del teatro, grazie alla performance della Banda dell’Ortica.

 

Gente d’altri tempi

Locandina_bozza_a3-ridottoMusica e fumetto s’incontrano a Milano nella mostra “Gente d’altri tempi. Enzo Jannacci, nuove canzoni a colori” curata da Davide Barzi e Sandro Patè, organizzata da Scarp de’ Tenis e Caritas Ambrosiana con il Comune di Milano e con il sostegno della Fondazione Cariplo, Etica Sgr e Wow-Spazio fumetto.

Tra le mura del Castello Sforzesco, nella sala della Raccolta delle stampe “A.Bertarelli”, 52 fumettisti, illustratori e artisti interpretano le canzoni del grande cantautore milanese.

Gli originali delle opere esposte andranno all’asta l’1 febbraio presso Porro & C. Casa d’aste e il ricavato sarà destinato all’accompagnamento sociale delle persone senza dimora.

Mi è stata assegnata la canzone “Il piantatore di Pellame”, tratta dall’album “La mia gente”, musica di Enzo Jannacci e voce di Cochi e Renato. Qui sotto le fasi di lavorazione.

Il piantatore di Pellame_fasi_72dpi_Rgb

Per l’occasione è stato realizzato un catalogo in cui all’interno, oltre alle 52 opere, sono pubblicate in anteprima le prime 9 tavole di “Quando muore l’ABC”, nuovo volume edito da ReNoir Comics.

Di seguito un piccolo reportage della mia visita.

Piccolo momento di orgoglio campanilistico, assieme a me sono esposti i disegni di altri due illustratori riminesi: Roberto Grassilli e Mabel Morri.

Infine, un servizio sulla mostra andato in onda su Tv2000.

L’esposizione è visitabile fino al 15 gennaioingresso libero. 

WOW – Museo del Fumetto a Milano

Sono stato in visita, per la prima volta, al Wow Spazio Fumetto a Milano in occasione della mostra dedicata agli Ottant’anni di Topolino. Nelle sale, ben allestite, erano presenti tantissime tavole e riviste originali che hanno fatto la storia della testata. C’erano molti bambini entusiasti ma anche genitori contenti di ritrovare i volumi sfogliati in gioventù.

P1010469544247_10200704812412384_1370667080_n 559817_10200704813772418_1073099293_n